Dopo il successo dell’open day svolto a recco e cavalcando le ali dell’entusiasmo, in collaborazione con altre scuole d’Italia, L’associazione sportiva Blackwave ha deciso di organizzare il primo surfcamp Adaptive della sua storia.
Un’iniziativa nata dall’idea del nostro capo istruttore Davide Onorato che ha fortemente voluto la realizzazione di questo progetto: “Durante l’open day in cui abbiamo tenuto una lezione per persone con diverse forme di disabilità, abbiamo colto l’occasione insieme all’istituto di ricerca dell’associazione Italiana per la sclerosi multipla di effettuare uno studio utilizzando dei sensori muscolari specifici. I risultati ottenuti hanno evidenziato che nonostante lo stress fisico riportato durante l’attività, alla fine della lezione i valori della rigidità che la sclerosi multipla trasmette ai muscoli era molta meno rispetto allo stato di riposo quotidiano. Una scoperta positiva che ci ha convinto ancora di più a continuare questo progetto.”

adaptive surfcamp – l’open day di recco

Il Camp

Il surfcamp si svolgerà nella bellissima e selvaggia isola dell’arcipelago canario. Un posto che conosciamo molto bene e che dispone delle strutture adatte e degli spazi perfetti per la pratica delle attività in estrema sicurezza.
Il progetto prende ispirazione dal libro illustrato ‘’una cosa possibile’’, che affronta il tema dell’inclusione attraverso il mondo degli animali. La talpa non vedente, il fenicottero su una zampa, il Loris sempre triste ed il canguro che non può smettere di saltellare esprimono la varietà di ogni personaggio coi riferimenti alle disabilità. Grazie al prezioso aiuto delle amiche scimmie riescono a superare i propri limiti imparando a fare surf.

Il Team

Mario Rivoiro (la talpa).

    Musicista, surfista, istruttore surf ISA L1 con specializzazione adaptive, non vedente.

Davide Colla

    Autore del libro, istruttore surf ISA L1 con specializzazione adaptive, si occupa di educazione ambientale e consumo sostenibile effettuando laboratori ed uscite didattiche con le scuole.

• Riccardo Curzi

    Fondatore di freaky surf movement 2019 , tecnico dal 2015 ed esperto federativo de la Fesurfing dal 2018 . Tecnico ed accompagnatore di Mario Rivoiro dal 2017, e dal 2021 nel team adaptive de la Fisw.

.

Davide Onorato

    Co-founder ‘’Blackwave surf school’’, istruttore surf  ISA L2 con specialità adaptive, maestro ed allenatore snowboard

Carla Signorelli

    Educatrice d’infanzia, istruttrice surf ISA L1 con specialità Adaptive, si occupa di disturbi del comportamento e autismo.

Jessica Sembroni

    Co-founder, manager e fotografa  della scuola Freaky Surf Movement, con base a Barcellona. Si occupa della gestione dell’impresa, delle strategie manageriali e dell’organizzazione e promozione dei Surftrip nazionali e internazionali.

 Cristiano Corsi

    Istruttore ISA L1 con la specialità adaptive

La Location

Lanzarote, paradiso del surf, una delle isole delle Canarie al largo della costa dell’Africa Occidentale è famosa per il clima sempre caldo, le spiagge e i paesaggi vulcanici. Le rocce del Parco Nazionale Timanfaya ebbero origine in seguito all’eruzione vulcanica avvenuta intorno al 1730. Le grotte della Cueva de los Verdes furono invece create da un fiume di lava sotterraneo. Sulla costa est, la località di villeggiatura Puerto del Carmen ospita case bianche, spiagge e centri per le immersioni.

Lanzarote, location dell’adaptive surfcamp

L’ isola è rinomata anche per l’ ottimo surf e lo spot world class di ”La Santa”.

Lanzarote è la prima destinazione al mondo ad ottenere la certificazione di Turismo Responsabile della Biosfera.

L’articolo Adaptive surfcamp: Lanzarote proviene da The Board Tree.

Generated by Feedzy